Risk Management, Agenti cancerogeni, MUD 2022, Rischi attrezzature

News sicurezza ambiente qualità  E-learning HSE, Banca dati Newsletter 11 del 23 Marzo 2022, Risk Management, Agenti cancerogeni, MUD 2022, Rischi attrezzature.

In caso di difficoltà  nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it.

Ricordiamo che l’accesso al Portale è Gratuito per l’utilizzo dell’intera Banca Dati.


adsense

Con ERUDIO puoi gestire: Formazione 4.0, Fondo nuove competenze, Fondo interprofessionale, tirocini, stage, progetti finanziati e attività formative a catalogo, corsi per occupati e non occupati, corsi aziendali, formazione sulla sicurezza, informatica, lingue, corsi per apprendisti, corsi di aggiornamento, seminari, formazione mista in aula e a distanza (F.a.d.). SCOPRI DI PIU’


Risk Management

 

Questo documento fornisce una panoramica coerente degli standard pubblicati che affrontano aspetti della gestione del rischio e successivamente descrivere metodologie e strumenti che possono essere utilizzati per conformarsi o implementare …LEGGI TUTTO


Piattaforme digitali e sicurezza e salute sul lavoro

 

Lavoro mediante piattaforme digitali e sicurezza e salute sul lavoro: panoramica della regolamentazione, delle politiche, delle pratiche e della ricerca EU-OSHA 2022 DigitalizzazioneICT/digitalisation, Rischi emergenti, Stress e rischi psicosociali Le …LEGGI TUTTO


Fondo di solidarietà bilaterale

 

Fondo di solidarietà bilaterale alternativo per i lavoratori del settore artigiano: assegnati altri 140 milioni di euro Il 16 marzo scorso, il ministro Andrea Orlando ha firmato il Decreto interministeriale che assegna 140 milioni di …LEGGI TUTTO


Agenti cancerogeni o mutageni

 

Gazzetta UE la Direttiva 2022/431 sulla protezione dei lavoratori dall’esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni DIRETTIVA (UE) 2022/431 DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO del 9 marzo 2022 che modifica …LEGGI TUTTO


Dove va l’ambiente italiano?

 

Transizione Ecologica Aperta Pubblicazione ISPRA a cura di Giovanni Carrada, Cristina Frizza Transizione Ecologica Aperta è il nuovo rapporto che l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (ISPRA) …LEGGI TUTTO


MUD 2022

 

E’ stato pubblicato, in Gazzetta Ufficiale, il DPCM 17 dicembre 2021 “Approvazione del modello unico di dichiarazione ambientale per l’anno 2022”, che dovrà essere utilizzato per le dichiarazioni riferite all’anno 2021. Si …LEGGI TUTTO


L’uso degli antibiotici in Italia

 

La pubblicazione, realizzata dall’Osservatorio Nazionale sull’Impiego dei Medicinali (OsMed) dell’AIFA, monitora i consumi e la spesa per gli antibiotici in Italia e contiene analisi sull’uso in ambito territoriale, ospedaliero e …LEGGI TUTTO


Rischi attrezzature

 

Rischi correlati all’impiego di attrezzature per lavori in quota negli stabilimenti RIR INAIL 2022 Il presente fact sheet è il primo di una serie dal titolo Stabilimenti RIR – Note …LEGGI TUTTO


Mappe di rischio

 

I FACT SHEET DELLA SOVRINTENDENZA SANITARIA Fogli scientifici di medicina legale, medicina del lavoro, cure e riabilitazione, protesi e reinserimento Facendo propria la strategia UE, al fine di prevenire gli …LEGGI TUTTO


Politiche Attive Avviso 3/2022

 

Con l’Avviso n. 3/2022 “Interventi sperimentali relativi al sistema delle Politiche Attive del Lavoro a favore di disoccupati e/o inoccupati”, Fondimpresa finanzia la realizzazione di Piani formativi finalizzati all’acquisizione di …LEGGI TUTTO


Fitosanitari, Lavoratori fragili, Formazione, Agenti biologici

 

News sicurezza ambiente qualità  E-learning HSE, Banca dati Newsletter 10 del 17 Marzo 2022, Fitosanitari, Lavoratori fragili, Formazione, Agenti biologici. In caso di difficoltà  nel recupero credenziali, non esiti a inviareLEGGI TUTTO


Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti. Scopri di più

Gruppo linkedin del Portale Consulenti

Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità  in ambito HSE sicurezza ambiente qualità  E-learning

Newsletter 11 del 23 Marzo 2022

Risk Management

Questo documento fornisce una panoramica coerente degli standard pubblicati che affrontano aspetti della gestione del rischio e successivamente descrivere metodologie e strumenti che possono essere utilizzati per conformarsi o implementare tali standard

The European Union Agency for Cybersecurity, ENISA, is the Union’s agency dedicated to achieving a high common level of cybersecurity across Europe. Established in 2004 and strengthened by the EU Cybersecurity Act, the European Union Agency for Cybersecurity contributes to EU cyber policy, enhances the trustworthiness of ICT products, services and processes with cybersecurity certification schemes, cooperates with Member States and EU bodies, and helps Europe prepare for the cyber challenges of tomorrow. Through knowledge sharing, capacity building and awareness raising, the Agency works together with its key stakeholders to strengthen trust in the connected economy, to boost resilience of the Union’s infrastructure and, ultimately, to keep Europe’s society and citizens digitally secure. More information about ENISA and its work can be found here: www.enisa.europa.eu.


Questa analisi si basa su un inventario completo e compilato di standard nell’area della gestione del rischio di sicurezza informatica e sulle metodologie relative agli standard.

Questa pubblicazione fornisce una guida alle istituzioni, agli organi e alle agenzie dell’UE sulla disponibilità di standard e metodologie rilevanti per la gestione del rischio di cibersicurezza e delinea le possibili lacune in questi ambiti, consentendo alle istituzioni, agli organi e alle agenzie dell’UE pertinenti di avviare attività per colmare queste lacune in al fine di attuare ulteriormente le politiche di sicurezza informatica derivanti dalla normativa.

Inoltre, questa pubblicazione può essere utilizzata anche dalle organizzazioni come una libreria di standard e metodologie di gestione del rischio per il loro sforzo di implementare la gestione del rischio all’interno della loro organizzazione o nei loro sviluppi di schemi di certificazione della sicurezza informatica.

Gli standard sono sviluppati e definiti attraverso un processo di condivisione delle conoscenze e costruzione del consenso tra esperti tecnici nominati dalle parti interessate e da altri stakeholder. Quando si tratta di sviluppare e stabilire standard, esiste una grande varietà di attori. Naturalmente, c’è concorrenza tra questi attori, ma collaborano anche in molti casi, in particolare quando c’è un interesse comune.

Gli standard sono volontari, il che significa che non vi è alcun obbligo legale automatico di applicarli. Tuttavia, leggi e regolamenti possono fare riferimento a standard e persino rendere obbligatorio il loro rispetto. Il presente documento si propone anche di fornire una breve introduzione ai principali attori quando si parla di standard nell’area della gestione del rischio, introducendo le principali caratteristiche delle diverse tipologie di documenti pubblicati da tali attori e introducendo l’inventario degli Standard di Gestione del Rischio presentato nella Annesso A.

Per aiutare questo pubblico mirato a comprendere il processo di gestione del rischio e gli standard associati, questo documento è strutturato in capitoli che coprono le aree rilevanti.

Sulla base dell’analisi fornita nella sezione 5 e facendo una distinzione tra standard di gestione del rischio e metodologie di gestione del rischio, proponiamo nella sezione 6 una serie di raccomandazioni sull’uso degli standard di gestione del rischio per vari gruppi di parti interessate: decisori dell’UE, SDO europei, e la stessa ENISA

portaleconsulenti download banca dati gratis
banca dati gratis