Modifiche Dlgs81, Lavorare da casa, ISO / PAS 45005

News sicurezza ambiente qualità  E-learning HSE, Banca dati Newsletter 6 del 17 Febbraio 2021, Modifiche Dlgs81, Lavorare da casa, ISO / PAS 45005.

In caso di difficoltà  nel recupero credenziali, non esiti a inviare una mail a mail@portaleconsulenti.it.

Ricordiamo che l’accesso al Portale è Gratuito per l’utilizzo dell’intera Banca Dati.

pORTALECONSULENTI

Modifiche allegati XLII e XLIII D lgs 81

Modifiche agli allegati XLII e XLIII al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 Al fine di recepire le previsioni introdotte dalla direttiva (UE) 2019/130 del Parlamento europeo e del

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI Albo gestori ambientali rinvio

Rinvio al 30 aprile 2021 delle scadenze legate all’iscrizione all’albo gestori ambientali Circolare 11 Febbraio 2021 Applicazione articolo 3-bis della legge 27 novembre 2020 n. 159, di conversione del decreto-legge …

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI FAQ Covid Protezione dei dati

FAQ – Trattamento dati nel contesto sanitario nell’ambito dell’emergenza sanitaria 1. I dentisti possono raccogliere informazioni sullo stato di salute del paziente in relazione al COVID 19? Tutti i professionisti

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI Le nuove tecnologie e i minori

Privacy: MINORI E NUOVE TECNOLOGIE Consigli ai «GRANDI» per un utilizzo sicuro da parte dei «PICCOLI» Strumenti come smartphone, tablet, computer, assistenti digitali, console per videogiochi e smart TV offrono …

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI Lavorare da casa

Lavorare da casa Dall’invisibilità a un lavoro dignitoso Copyright © International Labour Organization 2021 First published 2021 Con la diffusione della pandemia COVID-19 nel 2020, tanti lavoratori sono passati al

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI Sospensione dei versamenti contributivi

La circolare INPS 5 febbraio 2021, n. 16 fornisce indicazioni sulle nuove disposizioni relative alla sospensione degli adempimenti e dei versamenti contributivi previdenziali e assistenziali, previste dalla legge di bilancio

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI Proteggere la vita e la salute dei lavoratori

Proteggere la vita e la salute dei lavoratori durante la pandemia COVID 19: panoramica delle risposte legislative e politiche nazionali, gennaio 2021 Ricerca ILO La crisi del COVID-19 ha messo

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI ISO / PAS 45005

Salute sul lavoro e gestione della sicurezza. Linee guida generali per lavorare in sicurezza durante la pandemia COVID-19. A cura dell’ufficio Ambiente Salute e Sicurezza Uilm Nazionale Versione Febbraio 2021

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI SARSCoV- 2, valutazione del rischio e misure di controllo.

Circolare Ministero della Salute – DGPRE n. 3787 del 31 gennaio 2021 Facendo seguito a quanto indicato nella circolare n.644 dell’08/01/2021 “Indicazioni operative relative al rischio di diffusione di nuove

BANCA DATI
pORTALECONSULENTI

Infortuni sul lavoro e pandemia

gli infortuni sul lavoro nell’anno della pandemia L’analisi condotta dalla Consulenza statistico attuariale dell’Istituto sugli Open data rilevati al 31 dicembre conferma l’impatto dell’emergenza Coronavirus sull’andamento infortunistico in Italia nel …

BANCA DATI

 

Newsletter 5 del 9 Febbraio 2021, Direttiva Macchine, certificazione delle competenze, incendio ed esplosione. Leggi

Siamo alla ricerca di writer editor che vogliono collaborare con il PortaleConsulenti.  Scopri di più

Cliccando sul link del gruppo potrai ricevere le notifiche direttamente da Linkedin ed essere aggiornato costantemente sulle novità  in ambito HSE sicurezza ambiente qualità  E-learning

Newsletter 6 del 17 Febbraio 2021

Modifiche allegati XLII e XLIII D lgs 81

Modifiche agli allegati XLII e XLIII al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81

Al fine di recepire le previsioni introdotte dalla direttiva (UE) 2019/130 del Parlamento europeo e del Consiglio del 16 gennaio 2019 e dalla direttiva (UE) 2019/983 del Parlamento europeo e del Consiglio del 5 giugno 2019, gli allegati XLII e XLIII al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 sono sostituiti dagli allegati I e II del presente decreto.

Con decreto del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, sentita la commissione consultiva permanente e la Commissione consultiva tossicologica nazionale: a) sono aggiornati gli allegati XLII e XLIII in funzione del progresso tecnico, dell’evoluzione di normative e specifiche comunitarie o internazionali e delle conoscenze del settore degli agenti cancerogeni o mutageni; b) è pubblicato l’elenco delle sostanze in funzione dell’individuazione effettuata ai sensi del comma 1.”

Allegato XLII al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81

Elenco di Sostanze, Miscele e Processi

Produzione di auramina con il metodo Michler.

I lavori che espongono agli idrocarburi policiclici aromatici presenti nella fuliggine, nel catrame o nella pece di carbone.

Lavori che espongono alle polveri, fumi e nebbie prodotti durante il raffinamento del nichel a temperature elevate.

Processo agli acidi forti nella fabbricazione di alcool isopropilico.

Il lavoro comportante l’esposizione a polveri di legno duro.

Lavori comportanti l’esposizione a polvere di silice cristallina respirabile, generata da un procedimento di lavorazione.

Lavori comportanti penetrazione cutanea degli oli minerali precedentemente usati nei motori a combustione interna per lubrificare e raffreddare le parti mobili all’interno del motore.

Lavori comportanti l’esposizione alle emissioni di gas di scarico dei motori diesel.

scarica file

Modifiche allegati XLII e XLIII al decreto legislativo 9 aprile 2008.

Modifiche agli allegati XLII e XLIII al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. Attuazione della direttiva (UE) 2019/130 e della direttiva (UE) 2019/983.

Art. 37 comma 7 del D. Lgs. n. 81 2008

 

In merito all’art. 37 comma 7 del D. Lgs. n. 81/2008 così come modificato con il D. Lgs. n. 106/2009 che così recita: “I dirigenti e i preposti ricevono a cura del datore di lavoro un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro” si formulano i seguenti quesiti:

” 1) cosa si intende per adeguata formazione?
” 2) si riferisce agli anni di esperienza nello specifico settore ?
” 3) quanti anni minimi di esperienza devono essere considerati?

RISPOSTA

Intanto si premette che la formazione in materia di tutela della salute e della sicurezza sul lavoro dei dirigenti e dei preposti era stata già  prevista dal D. Lgs. n. 9/4/2008 n. 81, contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Nell’art. 15 comma 1 lettera o) di tale decreto legislativo, infatti, una informazione ed una formazione adeguata per i dirigenti ed i preposti era stata già  indicata fra le misure generali di tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori nei luoghi di lavoro.

Per quanto riguarda la formazione dei preposti in particolare lo stesso D. Lgs. n. 81/2008 con l’art. 37 comma 7 aveva disposto che questi ricevessero a cura del datore di lavoro ed in azienda un’adeguata e specifica formazione e un aggiornamento periodico in relazione ai propri compiti in materia di salute e sicurezza del lavoro precisando altresì che i contenuti di questa formazione comprendessero la:

a) individuazione dei principali soggetti coinvolti e i relativi obblighi;
b) definizione e individuazione dei fattori di rischio;
c) valutazione dei rischi;
d) individuazione delle misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione.

Dal D. Lgs. n. 81/2008 però non sono state fornite particolari indicazioni né sulla durata né sulle modalità  della formazione dei preposti. Per quanto riguarda poi la formazione dei dirigenti lo stesso decreto legislativo, benché questa fosse prevista nell’art. 15, non ha fornito elemento alcuno ma si prevede che ciò sarà  fatto dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano la quale con l’art. 37 comma 2 del D. Lgs. n. 81/2008 è stata già  deputata dal legislatore a fissare, in sostituzione di quanto indicato nel D. M. 16/1/1997, sia la nuova durata che i nuovi contenuti minimi e le nuove modalità  della formazione in materia di salute e di sicurezza sul lavoro sia dei datori di lavoro (art. 34 commi 2 e 3) che dei lavoratori (art. 37 comma 2), cosa del resto sarebbe già  dovuta avvenire dato che a tale Conferenza è stato concesso dal D. Lgs. n. 81/2008 il termine già  trascorso di dodici mesi dalla sua entrata in vigore (entro il 15/5/2009).

Quanto sopra analogamente del resto a quanto è stato fatto per gli addetti ed il responsabile dei servizi di prevenzione e protezione con gli accordi del”  26/1/2006 e del 5/10/2006 in ottemperanza alle disposizioni di cui al D. Lgs. n. 195/2003.

In merito alla formazione dei preposti vengono riportate delle indicazioni di massima ed orientative circa la durata della loro formazione in attesa che venissero fornite dall’organismo competente delle regole specifiche.

Con il decreto correttivo ed integrativo del D. Lgs. 81/2008, contenuto nel D. Lgs. n. 106/2009, ora, l’art. 37 relativo alla formazione dei lavoratori, nel confermare che la formazione deve essere adeguata, e con tale temine deve intendersi ovviamente che la stessa sia corrispondente sia al settore di attività  che ai rischi in esso presenti, ha esplicitamente inserito oltre all’obbligo della formazione dei preposti anche quello della formazione dei dirigenti. Con la stessa modifica, inoltre, essendo stata abrogata la espressione “in azienda” che compariva nel testo originario, è stata eliminata altresì la condizione che la formazione dovesse essere effettuata in azienda ed è stato aggiunto invece con il comma 7-bis che la stessa potesse essere svolta anche presso gli organismi paritetici di cui all’articolo 51 o le scuole edili, ove esistenti, o presso le associazioni sindacali dei datori di lavoro o dei lavoratori.

Ing Porreca Gerardo